Sviluppo sociale ed emotivo dei bambini dai 18 ai 24 mesi

A quest'età, il tuo bambino è probabilmente più felice di giocare insieme - piuttosto che con - altri bambini. Ma è importante introdurre nuovi compagni di gioco. Socializzare con altri bambini è un ottimo modo per favorire lo sviluppo sociale ed emotivo del tuo bambino.


Pietre miliari sociali ed emotive

Un bambino dai 18 ai 24 mesi si sta sforzando di affermare l'indipendenza - aspettati comportamenti che includano le parole "no!" e mio!" A quest'età, il tipico bambino anche:

  • Si diverte a giocare da solo per brevi periodi di tempo.
  • Si comporta come se possedesse determinati oggetti.
  • Gli piace fare le cose senza aiuto.
  • Aiuta nelle semplici faccende domestiche.
  • Ha problemi di condivisione. può colpire, spingere, e afferrare per mantenere i giocattoli.
  • Dimostra preoccupazione per gli altri.
  • Mostra paura, ma può essere rassicurato.
  • Cambia tra fare le cose in modo indipendente e desiderare aiuto o conforto.
  • È attento agli adulti che non conosce.

Gioco e attività

Usa le routine quotidiane come le passeggiate e i pasti per parlare di familiari e amici. Questo momento speciale non solo rafforza il tuo legame, ma nutre e sostiene la crescita sociale ed emotiva di tuo figlio .

Ecco alcuni altri suggerimenti per aiutare tuo figlio a prosperare socialmente ed emotivamente:

  • Parla al tuo bambino in anticipo di nuove routine ed eventi:"Al gruppo di gioco, canteremo canzoni e ascolteremo storie".
  • Presenta il tuo bambino a un compagno di giochi.
  • Guarda il tuo bambino mentre gioca con altri bambini. A questa età il tuo bambino sarà più bravo a giocare da solo.
  • Parla del gioco degli altri bambini:"Guarda, Kim sta costruendo una torre di blocco".
  • Lascia che il tuo bambino aiuti con le faccende, come pulire le fuoriuscite, mettere i vestiti nei cassetti, o mettere via i giocattoli.
  • Modella le buone maniere:usa "per favore" e "grazie".
  • Continua ad allattare.
  • Divertiti con il tuo bambino. Ridere insieme crea buoni sentimenti.
  • Parla delle emozioni del tuo bambino:"Le tue lacrime mi dicono che ti senti triste".
  • Suggerisci modi per affrontare i sentimenti:"Quando ti senti arrabbiato, vieni a chiedere aiuto a un adulto."
  • Canta canzoni semplici sulle emozioni, come Se sei felice e lo sai .
  • Leggi storie che esplorano le emozioni, e parlare di loro.
  • Offri al tuo bambino delle scelte per aiutarlo a far fronte ai suoi sentimenti:"Ti senti triste, vuoi coccolarti o stare da solo?"
  • Parla di come si sentono gli altri:"John è triste perché hai preso il suo camion".
  • Se il tuo bambino fa male a un altro bambino, spiega:"Non puoi ferire gli altri". Reindirizza l'attività del tuo bambino.

Altre pietre miliari sociali ed emotive

Tra i 18 e i 24 mesi il tuo bambino può anche:

  • Vedi se stessa come una persona separata. Il tuo bambino potrebbe dire, "No, lo faccio io."
  • Indossa abiti semplici senza aiuto.
  • Avere sbalzi d'umore e scoppi d'ira.
  • Mostra comportamenti aggressivi come mordere e colpire.
  • Dì "no" molto, soprattutto se sente spesso "no"
  • A volte condividere il cibo, giocattoli, e altri oggetti.
  • Acquisisci familiarità con le routine.
  • Sii scontento di qualsiasi cambiamento nella routine.
  • Sviluppa nuove paure.
  • Avere un giocattolo o una coperta di sicurezza.

Risorse e collegamenti:
HealthLink BC:sviluppo emotivo e sociale, Età da 12 a 24 mesi

  • Ci sono davvero poche cose che provocano più ansia per una neomamma dellavere un bambino malato. Non sarebbe bello se il tuo bambino potesse dire, Mi scusi, mamma? La testa mi pulsa a causa di una violenta infezione allorecchio. Per favore, potresti
  • Prima di lanciarmi in questi consigli da spiaggia per bambini, togliamoci questo di mezzo:non aspettarti che i viaggi in spiaggia con un bambino assomiglino ai viaggi in spiaggia del tuo primo, vita pre-bambina. Probabilmente lhai già capito basandot
  • I bambini hanno delicate, pelle sensibile che viene facilmente danneggiata dal sole, anche nelle giornate nuvolose o nuvolose. Ecco alcuni consigli per aiutare a proteggere il tuo bambino da scottature solari e danni agli occhi, e ridurre il rischio